lunedì 30 marzo 2009

BUONANOTTE, FIORELLINO

Il mio amico Peppone mi ha detto che questa canzone fu dedicata da De Gregori alla sua prima moglie, prematuramente scomparsa. Oggi mi sembra di averla ascoltata per la prima volta!

7 commenti:

fratello vento ha detto...

grande de gregori!!!

LaFRA ha detto...

Mi piace molto De Gregori e non sapevo questa storia legata alla canzone. Mi sono trovata anche io ad ascolterla in modo diverso!
Ciao!
Fra

Peppone ha detto...

Cara raffaella, sono davvero contento di essere stato così illuminante, è davvero una bella cosa sapere il vero significato di una canzone, perchè anche se l'hai ascoltata centinaia di volte, quando sai cosa vuol dire veramente, la ascolti davvero come fosse la prima volta, e quei passaggi che prima ti sembravano chiusi, si aprono come un portone, sono felice di essere stato utile, anche se per questa citazione in particolare devo ringraziare il mio amico Marco Dale!

Mister_NixOS ha detto...

Ciao Raffaella,
non sapevo l'avesse composta per la moglie scomparsa prematuramente.
Non ho potuto riascoltarla, ma ricanticchiandola fra me e me non sono riuscito a non commuovermi e trattenere una lacrima.
Grazie
Mister_NixOS

Marco Dale ha detto...

Scusate l'intrusione,mi presento sono Marco Dale,approfitto della discussione!!!
Non so se molti di voi conosceranno Stefano "Cisco" Bellotti ex voce dei Modena City Ramblers,il suo album "La lunga Notte" è un vero capolavoro musicale,e ci sono alcune canzoni che possono sembrare scontate nel loro testo,ma conoscendo a fondo il loro significato si scoprono nuovi mondi,alberi che raccontano tutto quello che hanno osservato nella loro lunga vita,una canzone d'amore dedicata al suo ex gruppo musicale che al primo ascolto può sembrare la fine di una normalissima storia d'amore!
Ora vi sfido,senza l'aiuto di internet vi lascio il testo di una canzone di Cisco,il titolo è "A VOLTE" provate a capire di cosa parla questa meravigliosa canzone(vi ho dato un piccolo aiuto nelle precedenti righe).

In questa terra,
dove tutto è fermo,
niente più si muove;
abbiamo visto cosa dure da capire
e se non riesci a dare un senso
alle cose che hai vissuto
la memoria svanirà.

Qui l'inverno
è freddo e lungo
e sembra senza fine
dove il caldo
tarda sempre ad arrivare.
C'hanno preso i nostri sogni
con i sogni dei nostri padri
e non ce li daranno più.

RIT.
A volte..
La Pioggia Cade fitta e non ci Bagna
Il Vento Soffia forte e non ci Asciuga
E il Sole non lo vedi ma sai che c'è.

E Alla fine
noi cosa siamo
solo vecchi e piante;
siamo alberi in un bosco di betulle,
con le nostre forti braccia
e le radici ben piantate
in una terra di dolore.

E noi
siamo rimaste sole a ricordare;
fiere, pronte a testimoniare
con i nostri grandi cuori
per i giorni che verranno
e non dimenticare mai.

Raffaella ha detto...

@fratello vento: condivido!

@LaFRA: è ancora più bella, vero?

@Peppone: allora grazie a te e a Marco Dale!

@Mister Nixos: la stessa cosa è successa a me!

@Marco Dale: grazie per il suggerimento, vado subito ad ascoltarla!

Anonimo ha detto...

La storia dell'incidente aereo è una bufala! L'unica 'storia' di Buonanotte Fiorellino è quella delle sue parole e della musica che è un tributo a Bob Dylan.