martedì 25 marzo 2008

IL PANE

Per me non esiste cibo migliore al mondo. Il pane, mentre è in forno, riempie la casa di un profumo intenso e fragrante, se lo si mangia fresco ha una crosta croccantina e una mollica morbida morbida ed è sublime con un filo d'olio buono, un pomodoro rosso e carnoso a fette e una bella presa di sale. Questo, poi, ha una preparazione semplicissima, se vi interessa conoscerne il procedimento cliccate qui. Seguitelo passo passo, io intanto vi lascio le dosi:
470 g di farina 00
360 g di acqua
una presina di sale
3 g di lievito fresco oppure 1 g di lievito secco

Ricordatevi solo che la pentola deve essere molto calda quando ci buttate dentro l'impasto, perciò accendete il forno una mezz'ora prima e mettetela dentro, vuota. In tal modo non dovrete ungerla, il pane non si attaccherà. Infine, gli ultimi 20 minuti di cottura vanno fatti senza coperchio.

3 commenti:

oudeis ha detto...

Aspita amore questa si che è una bella pagnotta!!!!
Mamma mia quanto è bella!!!!
Gnam...

vany ha detto...

o come mi mancano i bei pani che facevamo io e il mio Giò...e, appena lo sfornavamo lo mangiavamo con pomodoro e olio e origano....mhmhmhmhm

Raffaella ha detto...

Oudeis, amore, te lo faccio domenica!
Vany, è vero o no che pane e pomodoro è il segreto della felicità?